Recensione Musicale – Totem di En?gma (Parte 1)

Compito alquanto breve parlare di un lavoro con sole 5 tracce, dato che è solo una parte 1.

“Totem”, di En?gma, uno dei miei preferiti nella scena italiana.

Ogni volta che ascolto il buon Marcello, o meglio, ogni volta che so che esce qualcosa di nuovo suo, sono sempre pronto a qualcosa di profondo.

La musica di En?gma, mi porta sempre nelle intimità di me stesso. È l’apoteosi del concious rap, toccandoci tutti nell’intimo.

Si inizia col botto, con “Bomaye”, un pezzo intensissimo, con la giusta aggressività sul microfono. En?gma, riesce a essere sia tranquillo che aggressivo come in questo pezzo. Da questo punto di vista per me, è un’artista completo.

“ Se la depressione muta in cenere l’anima

So che saprò fare ciò che rese celebre l’araba

Risorgerò, ehi boss

Giro come un ninja-robot, Gray Fox”.

Seconda traccia, bellissima: Montezuma.

Non si riesce a far stare ferma la testa, mentre la voce di En?gma, ci “martella” le orecchie.

“ Prendo l’amore, rancore, vendetta e rivalsa e saranno il mio combustibile

Ho sangue azteco nelle vene

Ma in testa ho Sparta contro Atene”

Annunci

Come non sentirsi in sintonia con l’artista? Quante volte mi sento così anche io? Queste cose bastonano le orecchie, e scuotono il cuore.

Una delle cose che mi è piaciuto di più di questa parte 1, è proprio una specie di mescolamento di due stili, di due dischi di En?gma. Ho ritrovato un po’ di “Indaco” (album che ho adorato, a differenza di molti), e il suo primo “Foga”.

Queste tracce fomentano, e caricano.

E scavano nel profondo dell’animo, come sempre.

In “adulterio” ho ritrovato un po’ di “Musa”, ma sto notando un miglioramento in En?gma. Credo di poter dire che sia cresciuto molto. Si è sperimentato moltissimo, con e senza autotune, e ha sempre fatto bene, a mio parere.

Lo dirò da fan, ma succede sempre più spesso che nel suo caso, mi sento sempre tutte le canzoni, dalla prima all’ultima.

In “Booriana”, anche se mi è comunque piaciuto molto, secondo me sono mancate queste aggressività sul mic. È un album più da “relax”, come per me son quelli di Gemello. (Altro che adoro.)

Bentornato, Fransisco Marcelo.

Ci rivediamo alla parte 2.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...