Un Piromane in Ferie – Parte 8

Link parti precedenti:

1: https://loscittorevolante.wordpress.com/…/un-piromane…/

2: https://loscittorevolante.wordpress.com/…/un-piromane…/

3: https://loscittorevolante.wordpress.com/…/un-piromane…/

4: https://loscittorevolante.wordpress.com/…/un-piromane…/

5: https://loscittorevolante.wordpress.com/…/un-piromane…/

6: https://loscittorevolante.wordpress.com/…/un-piromane…/

7: https://loscittorevolante.wordpress.com/…/un-piromane…/

C’era un tempo in cui aveva l’amore, in cui sentiva la reale mancanza di qualcuno.

Spesso ricordava quei momenti in cui pensava alla donna che poi sarebbe diventata la sua compagna, con cui aveva avuto una figlia.

Quando era più giovane.

Ricordava i momenti di prolungata separazione dalla persona amata. Quanto sentiva la sua mancanza… per accontentarsi abbracciava spesso i cuscini, e a volte, piangeva.

Perché mancava. Tanto.

Don’t waste your time on me, you’re already

The voice inside my head (I miss you, I miss you)”

E immaginandola abbracciato a lui, stingendo quel cuscino, spesso capitava avesse un’erezione.

Sfoghi continui, nella confusione amorosa, non sapendo cosa fare, non potendola vedere.

Poteva, ma non lo faceva, a volte. Non se la sentiva.

Era forse la bassa autostima? Il pensiero onnipresente nella testa di ogni uomo quando si dubita.

<< Ma alla fine, cosa pensa di me?>>

A volte pensava anche troppo.

<< Del resto, se più volte ti dicono che sbagli… a un certo punto finisci per credere che sei sbagliato. Che qualcosa di vero c’è. Eppure… in qualche modo bisogna credere in sé stessi.>>

E così che poi le indecisioni non ci sono più. Bisogna avere la determinazione adatta.

Quello lo aveva spinto: perché senza amore non poteva vivere. La vita non avrebbe avuto un senso.

Quante volte aveva chiesto un miracolo, solo per stare con qualcuno? Per amare ed essere amato.  A sentire certe persone, per lui, avere una storia d’amore era utopia.

Era sempre stato disgustato da quel mondo.

Il modo di pensare superficiale “di merda”.

Perché questo quello, l’aspetto fisico… correggi una cosa ma poi ne esce fuori un’altra che non va, e poi non va bene che non hai un lavoro, non va bene perché le donne questo quello …blabla.

BLA.

Per uno come lui, erano discorsi del cazzo. Non se lo nascondeva di certo. Almeno nei confronti di sé stesso.

Sembra banale: ma si fa veramente troppo spesso di tutta ’erba un fascio. E quell’erba, voleva bruciarla.

<< Ci sarà pur sempre, da qualche parte in questo mondo… una persona che mi possa voler bene veramente per quello che sono. O no?

Se ci sono tutte ste esigenze… neanche vale la pena stare con qualcuno. L’amore è più importante.

Questo non significa che non devo trovare lavoro, ma non cambierò in maniera così assurda solo per “accontentare” qualcuno.

Ma poi chi accontento sul serio? Me? Loro? O solo ‘sti amici che mi rompono tanto le palle?>>

Era sempre stato un po’ uomo di altri tempi: credendo che ci si potesse innamorare di qualcuno ancor prima di starci insieme… credendo semplicemente nella nobiltà degli intenti e dei sentimenti.

E alla fine, eccolo lì, davanti a lei.

  • Ciao, Gabriella.
  • Allora, te la lascio per un po’, io ora ho da fare… Ciao tesoro! – Salutò la bimba con un bacio sulla guanciotta. Decise di guardarla, pantaloni bianchi, tacchi neri, maglietta colorata, giacca bianca leggera. Gli orecchini che indossava, erano gli stessi che gli aveva regalato tempo fa. Ma perché indossarli? Era forse un modo per torturarlo?

Lei lo guardò, non vide nessuna reazione. Di ghiaccio.

Anche quella era comunicazione, ma dove si voleva andare, di preciso?

Un’altra volta le strade si separarono, quel momento fu fotografato nelle loro memorie. Il silenzio fece scendere il sipario su quella scenetta.

Sentì il suo mignolo stringersi:

  • Papà!
  • Ehi, dimmi, piccola.
  • Andiamo!
  • Dove?
  • Dove vuoi tu…
  • Ah, magari. – Disse, sussurrando.
  • Come?
  • Andiamo a mangiari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...