Recensione “Black Rose EP”, di Nor.

Oggi è il blue Monday, oggi esce nel perfetto mood, “Black Rose EP”, di Nor.

Assolutamente.

Il tap è meno “cattivo” del solito. C’è molta più profondità, più concious.

Come sempre mi rispecchio in molti testi, mi rispecchio in quello che suona.

“ ULTIMAMENTE sto prendendo scelte che stanno influendo sul futuro molto più di cio che penso

ULTIMAMENTE sento che valgono niente

 se il destino è gia deciso ed io sorrido sempre alle sue incertezze”

(Da “Ultimamente”, la seconda traccia dell’EP).

“Artista perso”, la prima traccia.

siamo tutti persi.

Per me è maturato molto, anche se non è passato moltissimo dall’uscita di “Troublemaker”.

Ma sia i testi, sia la musica, è qualcosa di forte. Molto più forte rispetto all’hardcore più “violento”.

Perché tocca più dentro l’animo di tutti noi.

“Ultimamente”, seconda traccia.

Ultimamente si sopporta sempre meno.

Ti capisco, frà.

La mia traccia preferita, sia a livello di base, di testi, di tutto è stata “lei Tornado, Io Uragano”.

“chiaro volta pagina salvami l anima che a salvarmela da solo io non sono in grado

e stasera pago io andiamo a cena fuori stasera porto io dentro di te i colori

che non vedevi da un pezzo perché un diamante grezzo se non lo lavori non vedi la luce che passa dentro baby passi il tempo a dirmi che ti sto stupendo che stai vedendo il mondo in modo più stupendo per me non è stupendo è solo quel momento in cui non vedo il mondo nel mio solito momento orrendo “

è bellissima.

Annunci

La base è il perfetto mix, tra il triste, il romantico, malinconico e drammatico.

Insomma, per me questo “EP”, è un cambio di stile dell’artista, mi ha fatto un effetto nuovo. Qualcosa di meno incazzato.

Una musica più vicina ad altri artisti che adoro, come En?gma e Gemello.

Qualcosa che entra e scava più nell’intimo.

L’ho visto soprattutto in “Penso Troppo”, anche io lo faccio, Lorenzo.

E mi trovo in ogni parola del testo.

“ ho sempre dato più importanza alle persone

di quanto queste persone non ne abbiano poi data a me

sempre usato più il cuore della ragione

come un pittore mette passione su una tela che manco c’è

c’è solo un fattore comune che fa da comune denominatore

tra le sfumature di colore accomuna le persone “

.

“la verità sta nel mezzo dove il senno

dice che chi vive in preda al ripensamento vive per metà

per questo cerco poi di non pensare troppo

ma ogni volta che penso di non farlo finisco per farlo il doppio

adotto un metodo indotto contro un sistema corrotto

non diventare sottogruppo di un sottoprodotto”

Questo EP ha sonorità nuove. È qualcosa di innovativo, per l’artista e in generale. L’ho amato assai.

10,

dò un 10, addirittura. Finisco così.

Una recensione breve,

preferisco far parlare la musica.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...