#Recensione: “Dì Notte” di Y0.

È bello trovare quasi a caso, ragazzi emergenti, musicisti emergenti…

Oggi vi recensisco il lavoro di “Y0” che si chiama: “Dì Notte”.

Y0 è un ragazzo di Ravenna, di soli 21 anni, mi permetto di dire che ha un certo talento: rappa e canta, con la stessa medesima bravura. Il suo stile è romantico, non è come la maggior parte di quelli che piacciono a me, massicci, incazzati. Devo dire che quello che fa mi ha colpito quasi subito, però.

Mi ha ricordato in alcuni tratti Murubutu, con una voce però più orecchiabile, diciamo. Quindi è un ascolto più fluido. Anche le basi si adattano perfettamente ai testi e alla voce di Thomas; (si chiama così, sì.)

Mi fa un effetto rilassante: i testi sono profondi, da ascoltare in modo perfetto nelle cuffie, con gli occhi chiusi, mentre sogniamo un cielo stellato, primaverile o estivo.

Insomma, anche se si distingue dalla maggior parte dei rapper che ascolto, mi piace comunque moltissimo, devo dire che secondo me farà strada, il ragazzo.

Però qui faccio un appunto a me stesso: non sempre si deve ascoltare la musica più “tosta”, però mi aiuta a calmare la mia stessa foga o rabbia, ascoltarla. Penso che per ascoltare certa musica, sia quasi necessario un certo tipo di umore: se sei rilassato intensifichi il relax, credo.

Tipo ascolterei Y0 quando me ne tornerei a casa in quelle giornate primaverili o estive, dopo aver finito di lavorare, magari sull’autobus. Infatti mi immagino mentre guardo la città dai finestrini, a Bologna, seduto sul sedile.  È capitato spesso che lo facessi, anche prima di passare una delle tante serate, lì, di rilassarmi prima di uscire, ascoltando musica simile. Mi provoca una certa nostalgia, questa musica, insomma.

Sono 7 tracce, la prima: “Dall’Alba alla luna, mi carica, mi fa il solito effetto di noi ascoltatori di hip-hop, sapete… quando muovi la testa su e giù.

“Le tue labbra per me sono un calmante”.

Ha un’ottima metrica, si vede già da questa prima canzone. Già l’ho detto: il ragazzo ha talento.

“Colpiscimi forte, colpiscimi molte volte…”

Devo dire che già questa è una delle mie preferite, mi piacciono tutte, è un disco in cui non salto una canzone. Non capita sempre.

“Aria”, la seconda, mi fa già quell’effetto nostalgico-rilassante che dicevo prima. Nei testi, la voce, il cantato e la musica. Una sublime combinazione.

È una musica sentimentale. L’unico altro che ascolto che fa questo, è Gemello.

Non adoro sentir parlare di queste cose nella musica, già mi basta quelli che ho dentro di mio: quindi spesso per me la musica è una delle tante distrazioni, una via di fuga. (Non so se mi spiego.)

Se dovessimo “retrocedere”, diremmo che questo tipo di musica fa più parte delle ragazze o donne, insomma, se si dovessi dimenticare un attimo la parità dei sessi.

Ovviamente non la dimentico, dato che ieri mi son “pompato” nelle orecchie Leslie, conosciuta grazie ad “Underdog 2”, di En?gma.

Quindi, signori, la musica è bella in ogni sua forma, sono io che chiudo certe porte, a volte. (Anzi, spesso.)

Tornando a “Dì Notte”, la sesta traccia: “Adamantio”, è un pochino più forte, ma di poco. Una piccola parentesi, che non guasta affatto, a mio parere.

Son sicuro, che col tempo diventerà sempre meglio, con l’esperienza. Sinceramente, ho apprezzato tantissimo. Gli auguro di crescere sempre di più, perché se lo merita, insomma.

E infatti mi ha ispirato tanto da dedicargli queste parole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...