#Poesia: ” Stabilità”.

Cerco di mantenere la stabilità,

mentre spesso mi fa schifo l’umanità,

a volte è una calamità,

fa male alla mia sanità.

Voglio stare da solo,

non voglio sentire più il suolo.

Ormai non voglio più vedere nessuno,

la mia tolleranza è a zero, fanculo.

Ormai sto dubitando di me stesso,

al punto che non so cosa fare adesso.

Ci sono tante cose a cui non prestato la giusta attenzione,

c’è un clima di tensione.

Sono un coglione,

quanto son pesanti, le persone?

La mia solitudine aumenta, anche perché lo voglio io

e dire che non volevo nessun addio…

mentre prego e bestemmio Dio,

l’equilibrio è perso, infine, zio.

Non riesco più a capire cosa sia veramente mio,

analizzo quello che avvio,

mentre scappo dal brusio.

Mi perdo nei “vicoli bui” della mia coscienza,

così che nessuno possa trovarmi

e violare la mia innocenza.

Annunci

Posted in

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...