#Poesia: ” #Vergogna”.

Sembra quasi che mi debba vergognare,

dei miei sentimenti,

di ciò che provo, dei miei pentimenti.

Questa vita piena di ripensamenti,

solo nel momento in cui non puoi fare altrimenti.

Pare che non possa provare qualcosa,

che mi dicono che è sbagliato.

L’isolamento diventa l’unico risultato.

Non sono più in buono stato,

dovevo andarmene ma sono restato.

Castrato, di tutte le scelte e pensieri,

vorrei combattere come i guerrieri.

Forse era davvero meglio ieri…

Ma non mi vergogno dei miei sentimenti: veri.

Indipendentemente da quanto tempo, si conosce qualcuno,

indipendentemente se è cento o è uno.

Questo è il modo in cui sono, non me lo può negare nessuno.

Quindi perdonatemi se a un certo punto dico: fanculo.

Sono inespresso, a causa di questa situazione,

soffocato, forzato come uno schiavo

e come tale, voglio uscire dalla mia prigione.

Come se non importa come sto o come stavo…

Credo però di non aver fatto nulla di male.

Come se amare, fosse grave.

Sono stanco di dovermi giustificare,

anche con me stesso, a causa di questa fame.

Dovendo dare un’etichetta ad ogni rapporto,

non potendoli chiamare “amicizia”, che pare faccio un torto.

Per me è tutto così distorto…

Io voglio cambiare volto.

Annunci

Posted in

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...