#Poesia:” Giusto”.

Se uno vive in base a ciò che crede sia giusto,

allora non so,

regole da seguire, a proprio gusto?

La moralità,

in che direzione va?

Allora non devo essere preoccupato,

di come mi sono comportato,

nonostante il risultato?

Perché pensavo fosse giusto, e sono “affascinato”?

Qual è la risposta giusta?

Ognuno la decide per conto suo?

Mi infilai in un posto angusto,

rovi in mezzo a qualche arbusto.

Se certe convinzioni restano salde,

le sensazioni calde,

insieme alle emozioni un po’ bugiarde…

qualcosa di grande.

Dimmi cosa devo pensare,

mentre son convinto che il cuore,

non si possa sbagliare.

Non ora, non qui.

Non più.

Ed è più forte di me,

non chiedermi perché,

alla fine la ragione non serve sempre.

Come la speranza,

anche se resta, con baldanza.

Ormai con il dolore e speranza,

è convinvenza.

E la mia non è convenienza…

Fidati.

Anche se scelgo di essere convinto delle mie sensazioni,

sentimenti,

se ancora voglio correggere azioni e pentimenti.

In fondo però, una persona che è profondamente convinta,

è difficile che ritenga sbagliato, quello che sente,

anche se si pente,

di quello che è carente,

ma pensa a come rendersi migliore,

non è un serpente.

Lo faccio per me per altri,

in caso dovessero tornare,

mi troveranno cambiato e migliorato,

più di quanto possano immaginare.

Annunci

Seguitemi/Iscrivetevi:

Posted in

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...