#Poesia:”Scelta”.

Scelte,

troppo tardi per prenderle,

le prendo ora,

che non posso più capire dove sia la dimora.

La pace che affiora,

scelgo sempre la stessa persona.

Non sono uno che implora,

la situazione peggiora.

La speranza, non è da queste parti,

la verità nuda e cruda,

come vorrei vederti e scoparti.

Ma non importa, per andare avanti…

Avanti, ma dove?

Sto fermo, non ne faccio salti.

Troppo tardi per sceglierti, per fare le cose per bene,

ma ti sceglierei mille volte, come ti darei il pene.

Scusa tutti questi riferimenti al sesso,

è solo un’altra cosa che ho ammesso.

Se non ti avessi mai incontrato,

chissà come sarebbe stato,

forse sarei ancora incastrato,

nel mio passato.

E dopo tanto tempo sei una persona che ho amato,

sono un maledetto: non un miracolato.

Anche perché so che sarebbe andata diversamente,

non sarei uno che scrive e mente.

Annunci

Ho imparato tanto,

conosco la scelta giusta,

mi sento come una mangusta,

“hakuna matata.”

Te gusta?

Di tutte le cose che son successe,

pare non ce ne sia una giusta.

Sei una bella “fusta” …

Mi sembra di essere picchiato con una frusta.

E ora che non posso più farlo,

mi dico che comunque quello che ho sempre voluto,

era scegliere una cosa sola:

pensato più del dovuto.

Ti scelgo solo ora,

forse ti dichiarerei i miei sentimenti,

forse andrebbe diversamente…

Senza fraintendimenti

In modo senza ferirsi,

senza mentirsi.

Ti scelgo ora che non ci sei più,

in caso tornassi, non so…

pronto per te, lo sarò.

Ormai conosco i miei sbagli,

guarirò i tagli,

navi, senza ammiragli.

Trovo ora la giusta determinazione,

non posso fare nessuna azione…

qua nessuno capisce la mia intenzione,

la sensazione,

ora capisco le tue,

quanto sono coglione?

Ho imparato la lezione…

Punto di nuovo il dito verso la tua direzione,

come mia destinazione.

Forse non servirà a molto, come la speranza,

ma nella mia baldanza,

sono almeno sincero con me stesso,

conosco una nuova danza.
Grazie, sai?

Ti voglio bene sempre,

sarà sempre così,

in abbondanza.

Per quanto sembri pazzesco,

è grazie a te che cresco.

Posso sbagliare in molte cose ma,

mai col cuore.

Mai.

Annunci

E baciami che parte il treno
Ci rivedremo dentro le tue lacrime
È tutta colpa del mio ego
Non sceglierò ciò che è meglio per me
Oh, non vorrai tenere questa stella tutta per te
Che sceglierai, scelgo una stella o scelgo te
Scelgo le stelle o scelgo te
Scelgo una stella o scelgo me…”

Posted in

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...