Le Ultime confessioni di un innamorato – Foglio bianco invisibile.

E queste sono le mie ultime confessioni,

la storia finisce, con tutte le ossessioni,

tutte le fissazioni:

Cerco nuove missioni.

Ed è stato vero l’affetto,

ancora ce l’ho nel petto.

Non andrà via, lo ammetto:

sarà sempre parte di me, in modo perfetto.

Ormai non ti voglio più, credo:

sarebbe forse ora di mandarti un messaggio,

dicendo che ti vorrei come amica,

ma non avrò la risposta: resterò nel naufragio,

suppongo che non dovrò fare più fatica.

Infatti non voglio farla,

voglio voler bene in modo normale,

come ad un amico,

senza un capitale.

Sarei capace di farlo ora,

ma ti ho persa,

non so se torni, finora.

Chissà se la vita ci farà rincontrare,

in modo casuale?

In qualche modo ti starò a pensare,

ogni tanto, in questo fiume di male.

Il colpo è stato fatale…

Con i vari miti da sfatare.

Dalla testa ti lascio nel cuore,

per te provo amore,

ma dimentico di questo,

per me stesso,

per un eventuale rapporto tra noi, onesto.

Non voglio dimenticare i bei momenti,

quando ridevamo e scherzavamo, divertenti.

È stato un periodo difficile per entrambi,

così non ci siamo capiti, siamo strambi.

E queste ultime cose mi han dato la voglia di scrivere tanto,

se ci fossi stata, non sarebbe accaduto un cazzo,

 non ne faccio un vanto…

non volevo mi approfittare della tua gentilezza,

ammiravo la tua dolcezza.

Ho pensato che un po’ mi volessi bene,

ma forse non abbastanza: ora musica nelle mie vene.

E vorrei darti un abbraccio,

anche se mi sento uno staccio.

A me non fregava nulla di nessuno, solo di questa storia. Né di M***, M***,  L***, P***, non ricordo manco che cazzo ho scritto.

Me ne fregava solo di S****.

Questa situazione del cazzo mi ha stressato in un modo incredibile, sono guarito, comincio a guarire, ma… La verità è che ora che sono calmo, continuo a volerti bene.

Ho pensato per un bel po’ alla nostra mancata uscita, a causa del lockdown… E se uscivamo insieme allora? Chissà … Chissà.

E non mi interessava di “crescere” o diventare più “maturo”, perché sai che me ne frega di ‘ste cose se non ho quello che voglio? Se sono senza amore?

È successo un casino, non ci ho capito nulla, non avevo capito se potevo sistemare le cose, come tu sapessi certe cose, ti ho chiesto scusa, sembravi averle accettate, poi sei sparita. Non ho capito.

Non ho capito…

Non credo sia colpa tua, non credo sia colpa di nessuno, non credo tu debba smettere di essere come sei… boh.

Ma lasciamo andare il passato, ti va?

Bene, io ho finito… se dovessi leggere ‘ste cose, ma ne dubito… Vorrei esserti amico, vorrei che la vita ci rimettesse insieme in qualche modo.

Chiudo la porta ma… Alle porte si può sempre bussare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...