#Poesia:”Che cazzo ne sapete?”


Che poi che cazzo ne sapete,

di come va la vita?

Tutte queste saccenze,

come una conoscenza infinita.

Mi dà fastidio,

per questo ormai non parlo con nessuno,

mi interessa solo di uno,

che sono io.

Parlate come se fosse già tutto scritto,

in questo diario di uno sconfitto.

Io non scrivo per pagare un affitto,

ma perché mi sento afflitto.

Che poi che cazzo ne so pure io, è vero,

ma almeno, non parlo di ciò che non vedo.

Che poi cazzo ne sapete, di una vita piena di delusioni,

di sogni infranti, di persi amori.

Essere me è difficile,

la cosa più difficile del mondo,

sto sempre un po’ male, in fondo.

Mi dispiace se non sono in un altro modo

Ed è per questo che sto sempre più solo.

Sì, soffro e non godo,

mi sento incatenato al suolo.

Un po’ di felicità per quest’uomo?

Dato che ogni cosa che vien detta,

alla fine non altro che una frase fatta,

ma non serve a nulla, in questa vita maledetta,

dovrebbe farmi sentire meglio,

invece, accentua la disfatta.

Ed ogni giorno penso alla stessa cosa,

il cuore non riposa.

E mi chiedo se alla fine,

dopo tanti anni di amori sbagliati,

non ricambiati,

Se prima di viverli,

devono essere “addomesticati”,

rapporti educati.

Quindi credo di essere stato sbagliato io,

in un certo senso.

Ed eccomi a soffrire ancora…

E in confusione, sempre, finora.

Annunci

Categorie:PoesiaTag:, , , , , ,

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: