“Finché morte non mi Separi”. – #Poesia.


Resto con me stesso,

relazione seria da quando sono nato.

L’unico capace di definirsi al 100%,

nessun altro meglio di me.

L’unico con cui ho veramente passato ogni momento,

con cu isto 24 ore su 24 da sempre.

L’unico che si conosce davvero,

che è capace di guardarsi dentro.

Quello che combatte costantemente,

contro di sé,

litigando,

riappacificandosi,

insegnando,

giocando.

Sono in una relazione seria,

sono legato a me,

non c’è modo di lasciarmi,

di separarmi,

di bloccarmi.

Resto qui, senza avere via d’uscita da me stesso.

Che palle!

Mi dovrei separare da me,

ma è ovviamente impossibile.

Ogni giorno è una lotta,

faccio a botte con me stesso.

Faccio l’amore con me stesso,

alla fine, siamo sposati con noi fin da bambini.

Infine siamo noi che prima di incontrare magari,

l’eventuale sposa,

condivido ogni gioia e dolore,

salute e malattia,

Finché morte non mi separi…

Annunci
Categorie:PoesiaTag:, , , , , , , , , ,

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: