“C’eri quasi.”


Quando ci sei quasi,

quando sei arrivato, manca solo un passo,

ma non arrivi,

qualcosa ti blocca.

Quanto fa incazzare?

Come quando stai per uccidere un boss,

ma ti anticipa lui.

Preso dal fomento continui a picchiare,

 senza guarirti, senza pensare alle tue ferite,

lui ti uccide.

Peccato che nella vita,

non puoi fare come nei videogiochi.

Sì, quando ci sei quasi,

quando stai per uscire con una che ti piace

e capita la pandemia.

E poi scleri perché non la puoi vedere,

perdi la bussola

e si rovina tutto,

manco amici,

sconosciuti, cancellati dai social.

Quando ci sei quasi,

quando fai l’ultimo esame e ti bocciano,

quando per un solo errore ti escludono,

quando stai per vincere, ma perdi,

per un solo dettaglio.

E diventano milioni, poi,

dando ragione per forza,

gonfiando le cose ancora più di quanto le fai tu…

E quanto tempo ho sprecato a parlarne,

quanto tempo buttato a parlare con chi non mi ha aiutato davvero,

quanto tempo a farcela, “quasi”.

Se ci credevo, ce la facevo,

mandavo a fanculo tutti ‘sti ostacoli.

Quanto mi fa incazzare,

quando ci sei quasi,

quando ci sono quasi…

e non ci riesco.

Annunci
Categorie:Poesia, PsicologiaTag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: