#Poesia:”Dopo la Resa”.

Mi sono arreso,

ho lasciato andare.

Un solo giorno è bastato,

è bastato deciderlo.

Ma cosa c’è dopo la resa?

Non c’è forza, una nuova lotta,

un nuovo obiettivo?

Sono ancora vivo,

quindi non è ancora finita.

Non è finita.

Cosa c’è dopo aver riconosciuto l’errore,

dopo aver imparato da esso?

Cosa c’è oltre?

La resa non è forse un altro limite?

Inutile parlare di un “Plus Ultra”, se non sai cosa sia,

se non sei capace di oltrepassarlo, il limite.

La resa, non è forse un altro limite?

Non mi interessa,

quello che capiscano altre persone.

Capisco che non sono i soldi a definirti,

ma la confidenza in te stesso,

il successo, la fiducia.

Non è la quantità del denaro,

ma come ti poni contro la vita.

Tramutando i sogni, in obiettivi.

È quello che succede dopo un “fallimento”.

È veramente il mondo ad essere più forte di noi,

o siamo noi i succubi?

Siamo veramente i nostri limiti,

o siamo la forza per superarli?

Ci concentriamo troppo sui nostri difetti:

“Senza soldi, non hai i muscoli, non puoi avere una ragazza!”

E se invece fossimo noi i nostri stessi ostacoli,

dando per scontato, di non poter raggiungere i nostri obiettivi,

vivendo una vita scontata,

restando in casa a non fare nulla,

mentre altri si godono la vita che vogliamo noi?

Cosa si fa dopo la resa?

Si reagisce.

Ci si prende la rivincita.

Annunci
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...