#Recensione di ” #TheGoodPlace”.

m8qzrexnajlsoqtb0h4jz5dwhmf-2

Ci ho messo relativamente poco a finire questa serie, che è finita forse anche troppo presto.

Forse, giudicando dal finale, si può pensare che avessero esaurito le idee. Non mi ha convinto… di primo impatto mi è sembrato troppo frettoloso.

Ma non parliamo troppo del finale, casomai foste interessati a guardarlo, non voglio guastarvi nulla, perlomeno non in queste prime righe.

Partiamo dal principio: cos’è “The Good Place”? Una serie abbastanza leggera, perlomeno all’inizio, che parla di un ipotetico “aldilà”. La protagonista (Eleanor), sembra sia finita nel “posto buono” per sbaglio e da lì inizia il vero incipit della storia.

La serie però si evolve ogni volta e sorprende… E ora, per fare un’analisi approfondita, mi sembra difficile non raccontare cose che si svolgono anche nella trama.

Ovvero, non riuscirei a fare un’analisi approfondita se dovessi pensare a non fare troppi spoiler.

Cercherò di non dire cose precise, ma vi avverto che quello che sto per scrivere è per chi l’ha vista tutta, o quasi, quindi, andiamo:

Allora, siccome siamo in un’ipotetica “altra parte”, c’è da dire che l’idea degli autori è originale, psicologica, filosofica.
Le persone vengono giudicate in maniera fin troppo rigida o superficiale per finire all’inferno (the bad place) per motivi, alla fine, trascurabili e non così gravi.

Quindi ci sono le persone che finiscono lì e notano che i loro errori, alla fine notano che non meritino effettivamente, di essere puniti così duramente, e quindi, iniziano discorsi sulla moralità, filosofia, educazione. Come le persone possano migliorarsi e migliorare: loro stesse, le persone che stanno intorno, la loro vita in tutto e per tutto.

Annunci

Si è usato un aldilà per affermare cose che potrebbero avverarsi anche nella vita normale, che però, da vivi, forse si trascurano certe cose…

Forse si è troppo abituati a migliorarsi solo in base ad una ricompensa, che potrebbe avvenire solo quando moriamo, invece di farlo per noi stessi, per rendere la nostra vita migliore e di conseguenza, anche quella del nostro piccolo mondo.

Diciamo che questa serie è capitata “a fagiuolo”, perché mi ha portato a riflettere su numerosi aspetti della mia vita.

Per chi vuole restare ispirato da questa serie, potrà trovare l’energia positiva e la determinazione di migliorarsi, di crescere, diventare persone migliori: e per diventarle, in questa serie bisogna veramente amarsi e amare di più, quindi è ispirante.

La serie pone problemi esistenziali, filosofici, morali. In effetti, tramite Chidi (personaggio principale della serie, professore di Filosofia), veniamo a conoscenza delle nozioni morali di diversi filosofi e ci si interroga su come dovremmo comportarci, se per stare effettivamente meglio, possiamo fare qualcosa… Si può, da vivi, senza aspettare di morire.

Devo ammettere che questa serie mi ha aperto la mente, su alcune cose della mia vita e di alcune che conosco, ho capito meglio alcuni sbagli che ho commesso di recente, nei confronti di alcune persone e verso di me, di conseguenza.

Vi è mai capitato, di arrivare ad un punto della vostra vita, in cui, vi sentite come se vi steste svegliando dopo un lungo sonno, durato tutta la vostra vita? Che avete vissuto fin troppo passivamente?

Che ora è il momento di reagire?
Un evento in particolare che vi ha fatto pensare a tutto quello che non va nella vostra vita?

I personaggi di “The Good Place”, si trovano in queste situazioni: capiscono solo da morte, di quanto fossero incasinate.
Noi, siamo ancora vivi, possiamo dare una sistemata alla nostra vita ADESSO. Ed è questo il bello: ho guardato questa serie in un periodo in cui ho voluto cominciare a dare una sistemata alla mia vita, e guardarla mi ha offerto una motivazione in più per farlo.

I personaggi della serie sono dei “role models”, dei modelli a cui ispirarsi.

Lo dice anche Michael ad un certo punto: “Non ci sono persone buone o cattive, ci sono solo persone che migliorano giorno dopo giorno”.

Direi che sono dei bellissimi messaggi da seguire.

Infine, vi consiglio assolutamente la visione, se l’avete visto fatemi sapere cosa ne pensate, ci vediamo alla prossima 😊

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...