#Poesia: “Abitudine”.


Ci si abitua a tutto,

anche a quando stai distrutto,

si sta in macerie,

senza mai andare in ferie.

L’abitudine è quando non ci sta nulla di nuovo,

quando stai chiuso nel guscio, nell’uovo.

Quando tutto resta uguale,

quando non c’è fuga dal banale.

Una noia bestiale,

ti assale,

tu vorresti fare qualcosa di epocale,

con te stesso, sei troppo leale.

Va bene così, no?

Non siamo qui per vivere vite altrui,

siamo qui per uscire da tempi bui.

Perso tra ciò che sono e cosa fui

E cazzo ce ne frega, di quello che pensa lui?

Abitudine, ha radici velenose,

tossiche e sinuose.

Si annidano nel nostro cervello:

fanno male, come le spine sulle rose,

come le nostre speranze amorose.

Un giorno si squaglierà,

come noi, nelle giornate afose…

così’ come consumo la tristezza,

nelle mie prose.

Annunci

Categorie:amore, Filosofia, Introspezione, Pensieri, Poesia, PsicologiaTag:, , , , , , , , , ,

5 comments

  1. Poesia molto molto toccante, complimenti 😊🌹🤩

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: