#Poesia:”Troppo sforzo.”


Ho sforzato troppo il mio cervello,

e il cuore, cercando un modo,

credendo di poter creare il bello,

di potercela fare,

di essere abbastanza bravo per farlo,

abbastanza intelligente per trovarlo…

Ma mi sono perso nel mio tarlo,

Non avendo la vera voglia di accettarlo.

Ma ora il mio cervello è stanco,

non ha trovato un modo, per colpire i bersagli che manco,

per riportarsi alla pace con le altre persone e con Marco,

questa rima, come la poesia che mi passa affianco,

è un percorso in cui arranco.

Ormai mi sono bruciato la testa,

cercando di trovare il modo,

per riprenderla,

ma non ho fatto altro che vivere dentro una tempesta.

Non c’è festa,

abbasso un po’ la cresta.

Finalmente riesco un po‘ a spegnere i pensieri,

a smettere di pensare a ieri…

A lasciar perdere i “se” e i “forse”,

mi fermo, dopo tutte queste corse.

Ho la testa cotta,

come lo ero di lei,

avevo questa lotta,

ora solo i lividi, dopo la botta,

come mi rimane la gotta.

Annunci
Categorie:Consapevolezza, Introspezione, Pensieri, Poesia, PsicologiaTag:, , , , , ,

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: