#Recensione:”Lo Spirito Che suona” dei #CorVeleno.

lo spirito che suoina

Video unboxing/recensione: https://youtu.be/O8VhppRi9H8

“Lo Spirito che Suona”.

Questa frase di Primo in realtà viene dalla canzone: “In nome del Padre”.

Link canzone video: https://www.youtube.com/watch?v=uTtMlz9JunM

“Nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito che suona!”

In questo caso, potremmo pensare che “Lo Spirito che Suona”, sia quella del Primero, che suona dentro di noi. Infatti è proprio questo l’intento del titolo dell’album postumo. Dopo che David ci ha lasciato per un cancro nella notte del 31 dicembre 2015.

(Link sul mio racconto su di lui: https://loscrittorevolante.com/2021/01/01/primo/).

Il disco è dedicato a Primo, al rap, all’hip-hop. I Cor Veleno, sono stati i miei “Padri” del rap italaino, insieme a Kaos e i Colle der Fomento. Ho sempre amato e adorato primo, con la sua voce potente, che carica, che fomenta. Una voce potente, che ti sconvolge, ti carica.

È un’artista completo.

Così come sono stati completi anche i testi dei Cor Veleno, che parlavano del rap, della politica, amore, musica, Non sono stati prettamente Concious o hardcore, secondo me. C’era il pezzo più riflessivo, come quello più leggero.

Sicuramente, sono stati un pezzo di storia, una storia bellissima.

Dalla seconda traccia:”Non costa niente”; una base fantastica, mixata in modo perfetto: perfetto per l’entrata di Primo, che spacca i culi.

Qua dico una cosa: Grandi Numeri non mi piaceva tanto da piccolo, ma è migliorato tantissimo, e si vede in quest’album. In realtà ora, quando riascolto i vecchi dischi, mi piace come ora. (Saranno i miei gusti, o le esperienze che mi hanno fatto cambiare e/o evolvere.)

“Stronzo tu sei morto, io no

Spingo come un figlio di puttana sporco l’hip-hop

Questa merda è sempre stata la salvezza per me

Sai che c’è?”

Anche al terza traccia è magnifica: “Servono Pietre”. Entrambi con Adriano Viterbini e Bud Spencer Blues Explosion. Sono mixate in modo fighissimo, è un bel po’ di Rock’n’roll, con il rap che “Spigne!”

Mi piacciono tutte, focalizzo un attimo però l’attenzione su “Qualunque cosa accada”, con Madman, che non amo, ma in questo pezzo mi è piaciuto assai, il ritornello bello potente. Questo disco è così figo che mi ha fatto amare anche un artista per cui non vado pazzo.

Le mie tracce preferite sono:

“Lo Spirito che suona”,

“Una rima una Jam”

“Tutta la vita”

“A pieno Titolo”.

“Una rima una Jam” cita “Spigne!”, perlomeno nel ritornello. Credo che sia un pezzo dedicato a Primo, soprattutto la strofa di Grandi.
Infatti credo non sia una coincidenza sia l’unico pezzo in cui Primo non ha strofe. Una canzone dedicata alla vita, all’hip-hop e la vita che ci ha fatto fare questa passione.

Vi lascio la frase di Coez che mi è rimasta impressa:
“Ero soltanto un ragazzino

Con gli occhi grandi come riflettori

E se ci penso mi manca il respiro

Vado a farmi un giro fuori”.

Mi ha ricordato di quando ero anche io un ragazzino, quando crescevo con questa musica nelle orecchie, in modo particolare, quando passo in certi luoghi, in cui passavo il tempo con i miei amici, che mi aevano fatto conoscere il rap.

“’Sta roba spigne, se conti almeno fino a tre

E arriva dritta in faccia come ha fatto a me

Quand’era solo ieri e mi bastava il rap”.

In questo album c’è nostalgia, e la voglia di pensare a David, che ci ha lasciato. Riposa in pace, Primero.

Leggendario.

“Leggenda chico, Leggenda”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...