#Poesia:”I sentimenti muoiono?”

“Ti diranno che poi il male passa, e che il dolore è un’arma

È una bugia, il male resta dentro e un po’ ti cambia

La rabbia resterà, devi imparare ad accettarla

Se sei stanca, tieni acceso il fuoco e fagli la guardia

Poi ti prego, sbaglia

Tanto non puoi evitarlo quindi mettici la faccia

Il tempo corre quindi balla”.

Moder – “Quando torni a Casa”.

Mi chiedo se è vero,

che le cose passano,

se il sentimento muore,

se la rabbia passa veramente.

Se una persona che ti piace, ma non ti corrisponde,

 smette veramente di piacerti.

Forse, molti di noi, se ci concedessero seconde possibilità,

Saremo contentissimi.

Forse è così tanto, troppo umano.

Forse saremmo felicissimi a giocarci le nostre carte,

in un modo migliore.

Annunci

Se mai passa il dolore di perdere le persone a cui tenevi,

gli amici,

chi è perso per sempre, a meno che non esista veramente un aldilà,

la rabbia per non essere riusciti a tenercele,

la delusione, l’amarezza.

Forse sono solo i sentimenti nuovi che sostituiscono i vecchi,

che poi sappiamo che bisogna fare pace con sé stessi,

per poter sopravvivere,

o staremo sempre male.

Forse stiamo sempre male,

il benessere è toppo breve,

come la vita.

Passano? Passa tutto?

O forse portiamo sempre più addosso,

il peso della nostra vita, delle nostre scelte?

E più invecchio,

più cresco,

più sento il peso della mia vita,

degli anni che passano, dei dolori,

delle lacrime, delle gioie.

Il peso dei sentimenti,

che sono la cosa più forte che un umano abbia.

E sono legati a me, come una catena,

come le palle dei carcerati.

Forse invece, sono in uno zaino,

sono un bagaglio, il bagaglio della vita.

Forse dipende dai momenti.

Non saprei.

Tu che ne pensi, tu che stai leggendo, eh?

Sì, la vita cambia sempre,

i sentimenti cambiano sempre, forse, come la vita.

Dicono che “la gente non cambia”,

ma non è vero: cambiamo sempre.

Sono già cambiato, tanto.

Con queste brutte esperienze,

continuo a camminare, continuo a vivere,

continuo a portarmi dentro il dolore,

continuo a portarmi dentro la speranza,

la voglia di amare,

la voglia di rivedere chi ho perso,

e rimettere tutto apposto, tutto in sesto.

Ma forse mi illudo,

eppure anche l’illusione serve, sai?

Serve un po’ di tutto.
“Non ti illudere”, dicono.

Invece illuditi, sii libero, voglio esserlo anche io.

Che sai, male non fa, alla fine.

Che è sempre meglio sentirsi liberi di pensare quello che si vuole,

piuttosto che vivere con le catene e prigioni.

Annunci
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...