#Poesia:”Smetterò di giudicarmi” (Accogliermi)


Smetterò di giudicarmi,

smetterò di pensare di fare qualcosa di sbagliato,

smetterò di giudicare i miei pensieri,

smetterò di pensare che non ci sia altro modo.

Smetterò di giudicarmi se voglio mangiare una pizza,

o bere una birretta.

In cerca di tranquillità.

Smetterò di giudicarmi,

per quello che sento dentro.

Smetterò di pensare che quello che voglio,

essendo irraggiungibile,

sia sbagliato.

Ma non smetterò mai di credere che sia possibile.

Non smetterò mai di pensare che sia raggiungibile.

Smetterò di pensare che sia sbagliato, essere come sono.

Finalmente, prenderò i miei difetti,

che non mi hanno aiutato nell’ottenere il risultato sperato.

E finalmente, potrò dire,

amando me stesso, con tutte le mie forze,

che posso amare i miei errori.

Da amante di essi,

posso finalmente credere che rifarei le stesse cose,

perché non c’è altro da fare che amare i propri difetti.
Se tornassi indietro, agirei allo stesso modo,

perché è tempo che io creda,

sul serio,

che essere così è la cosa migliore.

Quindi ogni cazzata che ho fatto,

non può che essere ripetuta,

solo se torno indietro.

Capisco che non devo giudicarmi per l’aspetto fisico,

che vado bene così,

posso migliorare,

ma non devo impazzire.

Perché le cose a cui tengo,

sono ottenibili anche rimanendo così,

senza cambiare.

Ed è alla fine, a causa di questo giudizio negativo,

nei confronti di me stesso,

che ho fallito tanto.

Ma basta, anche pensare alla vita come “un fallimento”,

è sbagliato.

Ora posso stare finalmente veramente,

in pace con me stesso,

e mi accolgo.

Questa è l’accoglienza di un uomo,

che nei confronti di sé stesso,

è un po’ stato straniero.

So bene, che ora, posso veramente essere me stesso.

Che non c’è mai stato niente di male in me,

solo in quello che credevo, avrei dovuto essere.

Dato che sono benissimo capace di accorgermi da solo dei miei sbagli,

ho solo bisogno di supporto,

per credere in me stesso,

e diventare veramente migliore.

Senza giudizi,

senza essere più, mai più, severo.

Ed è smettendo di dirmi di “dover” fare cose,

che poi, infine, riuscirò a farle.

Annunci
Categorie:Consapevolezza, Introspezione, Pensieri, PoesiaTag:, , , , , , , , , , , , , ,

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: