#Poesia:”Tolleranza”.


A volte sono uno che non riesce ad avere la tolleranza,

a volte frequento persone che mi fanno brutti effetti,

che rompono troppo i coglioni.

Quindi, a volte mi metto a scomparire,

preferendo stare da solo,

sempre a ripetermi e dirmi che valgo molto.

A volte penso che forse ho a che fare con persone troppo giovani,

troppo immature.

Forse questo impegno dell’amore,

che sembra sempre sia la risposta giusta,

è qualcosa per sfuggire all’odio.

E lo sai, no?

Alla fine è il male, il male.
Se lo provi ti divora,

allora riesci ad amare,

per non farti consumare.

Per non essere ipocrita.

Ma Cristo Santo,

a volte non vi sopporto.

A volte non vi rendete conto quanto sbagliate con me.

E io mi stanco di cercare di farvelo capire,

e quindi,

Me ne sto zitto.

“Ci sentiamo poi”.

Che io a tollerarvi, certe volte,

non ce la faccio proprio.

Con le vostre insicurezze,

che specchiate su di me.

Io già o le mie,

e devo vedermi cagarmi il cazzo,

da parte vostra?

Porca troia, ragazzi:

ogni tanto cercate di affrontarvi,

invece di specchiare le vostre problematiche,

su chi vi vuole bene.

Annunci
Annunci
Categorie:Consapevolezza, Introspezione, Pensieri, PoesiaTag:, , , , , , , , , ,

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: