#Recensione: “Dragon Ball Super: #Broly”.


Dragon-Ball-Super-Broly

Ormai è passato un bel po ‘di tempo, forse un anno, da quando in un sabato sera in lockdown, vidi il film “Broly”.

Quello di Dragon Ball Super, naturalmente.

Come molte cose che recensisco e vi porto sul blog, non avevo ancora preso la decisione di scrivere qui sopra, quindi come altre arrivo in “ritardo”.

Da piccolo, guardavo e riguardavo Dragon Ball, Dragon Ball Z. Sono stato e sono un patito, credo di aver visto la prima trasformazione di Goku in Super Saiyan almeno un sacco di volte.

Ho anche apprezzato da piccolo un po’ GT, ma non come speravo, però era interessante per alcune cose…

Ho anche visto e amato tutto Dragon Ball Super: ammetto di non avere mai visto DB con grandi pretese: per me è sempre stato “mazzate ignoranti” e Kamehameha.

Quindi non stiamo a dire che PER ME, DB debba avere qualche trama profonda, anche perché stonerebbe troppo dal suo senso, o scopo.

Lo scopo di Dragon Ball, da Z in poi? Intrattenere. Il procedimento è sempre uguale, ma il fan non disdegna troppo la lotta: guarda l’anime apposta.

Certo, non voglio dire che la trama non abbia peso, dico solo che non è la cosa più forte. Tutti lo guardiamo per vedere dei Saiyan, lottare contro i nemici più forti.

Ed è così anche per “Broly”.

ALLARME SPOILERS: chi non ha visto Dragon Ball Super o Broly, non vada oltre.

Ricordo che c’erano voci prima che uscisse: si pensava che Broly fosse qualche antico Saiyan, che fosse sfuggito da un universo ripristinato dopo il torneo del potere. Dato che C17 ha desiderato venissero ripristinati tutti gli universi distrutti.

Presumibilmente, anche quelli annullati prima del torneo da parte di Zeno.

E io un po’ ci speravo. Invece il film Broly (non che sia una cosa negativa), per larghi tratti è molto simile al film originale.

Ovvero, anche in questo film Paragas e il figlio abbandonano il pianeta Vegeta, per motivazioni diverse, prima che giungesse Freezer, a distruggerlo per sempre.

L’inizio del film ci fa vedere Bardack, il padre di Goku. Vediamo anche un Freezer giovane, inizialmente. Veniamo trasportati nella nostalgia del primo Dragon Ball Z, l’origine di Goku…

Il padre di Broly, scopre che il figlio è più forte dei normali Saiyan, anche re Vegeta lo scopre. Teme possa essere più forte di suo figlio. Per questo, decide di mandarlo su un pianeta molto ostile, in cui sarebbe molto probabilmente morto.

Chiaramente, Re Vegeta, sottovalutava QUANTO potesse essere forte Broly.

Il pianeta si chiama “Vampa”. Paragas, decide di salvare il figlio, prendendo un’astronave verso questo pianeta.

Abbiamo la sensazione, che anche senza il padre, Broly sia talmente potente che sarebbe potuto sopravvivere anche da solo.

L’astronave però si schianta, smette di funzionare. Padre e figlio restano infine, intrappolati sul pianeta, per non si sa quanti anni.

Vengono poi trovati, dalla nuova armata di Freezer.

Il fascistone spaziale, decide di usare il rancore di Paragas, per potersi, chiaramente vendicare di Goku e Vegeta, e li porta entrambi sulla terra.

Esattamente come il “vecchio” Broly, anche il “nuovo” ha difficoltà a gestire la rabbia e l’incredibile potere che possiede. Anche lui ha un collare che usa il padre, per farlo calmare.

E il tempo delle chiacchere è finito: finalmente vegeta e Broly iniziano a menarsi.

Il film ha un’animazione di qualità, diciamo che sono stati molto curati “gli effetti speciali”, per quanto siano stati disegnati. Quando infine (salto direttamente al punto), Gogeta e Broly si scontrano, ne vediamo parecchi.

Hanno puntato sullo spettacolo della lotta. Del resto è quello su cui si fonda il buon vecchio DB.

La maggior parte del film è il combattimento tra: prima Vegeta, poi Goku e infine Gogeta contro Broly.

Secondo me si tralasciano dei dettagli: come fa, Broly ad essere così forte, anche più del Super Saiyan God? È semplice talento? Forse ci sono misteri ancora non svelati su di lui, che del resto parla ben poco.

Mi è piaciuto assai, nel complesso. A mio parere svolge il suo dovere come deve: intrattenere il pubblico con il combattimento. Del resto non pretendevo molto altro.

Certo, forse una storia più originale non sarebbe guastata, ma bisogna dice che Dragon Ball, non punta su qualche storia seria o intricata.

Alla fine credo che questo sia più un pregio che un difetto: non sempre si devono vedere storie con una trama sul destino dell’umano, con qualche filosofia. A volte vogliamo solo vedere Goku urlare “ONDA ENERGETICA!”

Ma capisco che questa cosa non interessi a tutti, in più, non sono tutti fan accaniti, o nostalgici.

Tuttavia, se resto ancora appassionato di anime, è tutto cominciato sicuramente, dall’epica serie di Akira Toryiama.

Questo non significa, che la storia sia prova di profondità: solo che questo film non ha esattamente quell’obiettivo. Le parti più “serie” di Dragon Ball, sono sempre collegate al disastroso futuro di Trunks, sia i due cyborg, che Black Goku.

Detto questo, non ho altro da aggiungere. Alla prossima!

Annunci
Categorie:Anime, recensione filmTag:, , , , , , , , , ,

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: