#Poesia:”Accettazione”

La fase finale,

di ogni azione,

di ogni confusione,

dopo ogni depressione:

L’Accettazione.

Una strada per la perfezione.

Non ho altro che una storia da raccontare,

di chi tocca il fondo,

e ogni volta,

sembra che sia sempre più profondo.

Devo accettare,

il fatto di essere morto.

Parti di me che sono perse per sempre,

parti di me perse tra la ragione e il torto.

Ho sentito dentro di me,

ogni cosa:

la rabbia, e la speranza,

il dolore, ogni discrepanza.

La voglia di rivedere

Chi ho perso,

e la realtà che mi ributta in faccia

l’impossibilità di questo atto,

in cui mi sono immerso.

In cui mi son spesso sentito triste

E depresso.

Ma è così,

che non sono più lo stesso.

Sto dando addio,

a delle persone,

o ad una parte di me?

Sono come morto per loro, e loro per me.

Continuo a chiedere a questo silenzioso Dio,

che se c’è,

non sarebbe male.

Accetto queste perdite,

ma mi piacerebbe

ricominciare da zero,

e rivederle.

È con questo sentore,

e questo dolore,

che mi preparo

alla terribile eventualità,

di non poterle rivedere

mai più.

Questa è la bastarda realtà,

la forte attualità,

che uccide

ogni possibilità.

Ogni speranza.

Ed è la prima volta

che mi sento così,

ci tenevo davvero,

altrimenti,

questo dolore

non sarebbe esistito.

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...