#Poesia:”Vergogna”.


Dicono

Di non giudicarmi,

di non giustificarmi,

ma rompono il cazzo,

ad ogni pensiero,

e si allontanano,

ogni volta che non sono soddisfatti,

ogni volta che litighiamo.

Sono io il “problema”?

Sono loro,

incapaci di mantenere le cose?

 

Annunci

Sono io che rompo tutto,

o sono loro che rompono me?

Sono io,

a “dovermi” vergognare?

Forse, sai,

in fondo,

non mi vergogno tanto dell’azione,

ma delle conseguenze.
Del resto,

un’azione, quando la fai,

non la capisci, fino in fondo.

E tutto, lentamente,

sparisce.

E ora?

E ora, non so dirti,

sai mantenere qualcosa?

O forse non devi farlo?

Sai vergognarti,

o pensi che non devi farlo?

Dimmelo tu,

io non ci sto a non capire un cazzo.

Seguimi, ascolta i podcast, condividi!

Grazie! 🙂

Annunci
Categorie:PoesiaTag:, , , , , , , , , ,

6 comments

  1. Ottimo post, anche io sto attraversando qualcosa di simile. Non ti giudicano ma lo fanno? Interessante? E’ colpa tua e non vogliono che ti giustifichi? Maddai.. forse lo debbo fare perché tu mi accusi adducendo fatti che non mi rappresentano e 1. o ti mando a f..
    o 2. ti spiego che stai fuori come un balcone..

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: