#Poesia:”Sono l’Ombra di me stesso.”


“Ho finto già di sopportare ‘sto dolore al petto

Di provare a assimilare tutto ciò che avete detto

Sono lo spettro di ciò che volevo essere

Penelope non mi ha aspettato, era stanca di tessere”

  • Claver Gold:”Anestesia Emozionale”.

Sono l’ombra di me stesso,

adesso, non capisco cosa posso fare,

adesso che tutto è compromesso,

sono senza modi,

sono senza voli.

Ali, che si sono spezzate,

sogni distrutti,

ricordi complicati.

Lo so, la vita è così lo sanno tutti.

Il resto sono solo sogni brutti,

e tutto perso tra birre e rutti.

Annunci

Mi sono impigliato,

tra i miei i desideri, i compromessi,

In mezzo a tutti questi cessi.

Senza la possibilità di avere altro,

senza poter essere qualcos’altro…

vorrei il potere di realizzarmi,

come Leo Messi,

Sono perso, nei complessi.

Ormai, non mostro più la mia faccia,

ormai, c’è qualcosa dentro che mi dice:
“Meglio che io taccia”,

ormai, di un me precedente,

non è rimasta traccia,

il resto è solo una scarpa che si slaccia.

Ed è un amore che si setaccia,

alla fine di una giornataccia.

Ormai i miei desideri sono cambiati,

sono tutti andati,

non capisco bene chi sono,

perché ne sta nascendo uno nuovo.

Segui/ascolta il Podcast e condividi!

Grazie mille!

Annunci
Categorie:PoesiaTag:, , , , , , , , , , , ,

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: