Recensione:”Giovane Rondo.”

Ed eccoci all’appuntamento settimanale con una recensione musicale, basata sulla mia libreria di Amazon Music, in ordine alfabetico. Ogni settimana, scrivo una recensione su qualsiasi album di qualsiasi genere musicale che ascolto.  (Ovviamente le nuove uscite, saranno escluse da questo discorso).

Oggi parliamo di “Giovane Rondo”. Prima di ascoltarlo, come spesso accade, l’ho conosciuto nei meme di CMC. “Rwondo il Bislungo”.

Come forse già saprete, sono sempre spinto dalla curiosità, e quindi, nonostante la giovane età del ragazzo e, nonostante fosse della “nuova scuola”, ho voluto comunque darci orecchio.

La recensione che state andando a leggere è stata “partorita” dopo diversi ascolti: il primo non mi aveva convinto, però la prima traccia mi sembrava buona, poi lo lasciai un po’, pensando non mi piacesse per nulla.

Poi, ho voluto tornarci perché comunque volevo tornare a fare recensioni, e dovevo mettere un parere completo.

Devo dire che continua a non piacermi, in alcune tracce l’uso eccessivo dell’autotune; ciò mi spinge a credere che non sia per rapper/artisti specifici, ma è una regola generale.

 

Annunci

Tuttavia, devo dire che il giovane è forte. Non c’è da stupirsi, se piaccia ai ragazzi.

C’è da chiedersi se questo fenomeno continuerà.

Secondo me sarebbe forte anche senza uso dell’autotune, sembra che sia necessario per aiutarti a scalare le vette delle classifiche.

Credo quindi, che spesso lo usino quasi a forza, probabilmente anche coloro che (a mio parere), suonano molto peggio, o uguali ad altri.

Ma beh, ci sta, suppongo. Se il tuo obiettivo è quello di essere ascoltato e seguito più in fretta possibile…

Il problema è, vedete, che si rovina un po’ troppo la musica e – magari – anche le vere abilità o talenti dei giovani e/o emergenti.

“Giovane Rondo”, non mi ha colpito in nessun modo particolare. Mi è piaciuto, lui non è affatto male.

La critica principale che posso fare? Anche se è bravo, non mi è “rimasto dentro”.

Non c’entra nulla la mia età, credo. Dato che artisti nuovi me li riascolto, come lo stesso Ernia. Nel caso di Rondo, credo che la sua musica, e questi pezzi, abbiano vita breve.

Peccato però, perché non sono male. Anzi, ho pensato, ascoltandoli, che per un ragazzo così giovane, sono anche abbastanza forti.

Insomma, le 7 tracce esprimono dei concetti che, anche se esposti in maniera “figa”, e forte, sono sempre all’ordine del giorno nel rap. Ovviamente, nulla di “sbagliato” in questo.

Ci piace anche per quello, (a volte soprattutto), ci mancherebbe altro!

La prima traccia, “Giovane Rondo”, mi è piaciuta, usando i mood giusti, come in altre del disco: una voglia di rivincita di uno che viene dalla strada.

Come detto, storie già sentite.

Insomma, il mio dubbio è: cosa stai dando alla musica? Cosa resta, in fondo, di contenuti di storie già trite e ritrite? Come ti distingui dagli altri?

Cioè è bravo, “Dolore” mi è piaciuta molto…

Però, non saprei. Mattia Barbieri non mi è entrato nel cuore. Posso solo riconoscere la sua capacità, ed aspettarmi che faccia di meglio in seguito.

Insomma, credo che la sostanza del discorso si sia capita. Bravo, bella roba, ma non è molto “sostanziosa”, per me.

Un 7 per il lavoro, non c’è che dire sulla qualità.

Alla prossima!

Se ti va, supportami, seguendo il blog, i miei social media, ascoltando i podcast, e condividendo i miei contenuti!

E/o lasciando un like e commento, per farmi sapere se ti è piaciuto!

Mi faresti un grande piacere 🙂

Grazie mille, in anticipo. 😊

Trovi tutto qui sotto

👇👇👇

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...