Odio.

Io odio? No, non credo di aver mai odiato. Sono stato deluso, incazzato, mi sono allontanato, addirittura scappato da certe situazioni…

Ma no, odio non credo di averlo mai provato, mai per davvero.

Quando è passata la rabbia, ho sempre perdonato, o lasciato perdere, senza provare rancore. Se la rabbia è un breve odio, allora sì.

Ma se non la conservo, come si conserva e perdura l’amore, no. Non provo odio.

Ho sempre voluto fare la differenza, ma non per il mondo, bensì per me stesso, capendo anche quando ero più giovane, che il tempo speso ad odiare, è tempo buttato al vento.

Un po’ come quello speso a giudicare qualcun altro.

È tutta un po’ una buffonata, in fondo. La gente è sciocca, ed io non sono come loro.

Forse ho sempre avuto la saggezza di perdonare, nonostante io abbia sofferto molto. Nonostante sembri che io non sappia cosa sia il vero dolore.

Ma il tuo dolore, come tante altre cose è invisibile, le altre persone non possono comprenderlo, non come vorresti.

“C’è di peggio nella vita”, mi hai detto, tra le numerose stronzate che mi avevi regalato, S****.

Del resto, più passa il tempo e meno peso do a quella montagna di letame di messaggi, i tuoi stessi “turbinii di pensieri”, che, ora che ci penso, non avevano né capo né coda.

Annunci

Sembravano più un miscuglio di cagate che ti avevano detto… quindi beh, ti perdono, perdono tutti.

Non odierò mai nessuno,

sarò migliore di voi, perché sennò mi farei schifo ad esser come voi.

E no, non mi sto riferendo a TE, nello specifico.

Mi sto riferendo a chi il male lo fa davvero; a chi odia per davvero, a chi non conosce l’amore e il perdono.

Ho sempre preferito la strada della giustizia, amore, e perdono. Ci ho provato, almeno. Non sempre ne sono stato capace.

Sono ancora incazzato con chi mi ha distrutto al vira, con chi mi  ha annichilito l’autostima quando ero ragazzo, che ha contribuito alla merda anche negli anni successivi…

Fino ad oggi.

Vedi, io non ti odio, S****. E non odio nessuno oggi.

Odio quelle cose che mi hanno messo in questa situazione, forse. Odio … forse, chi mi ha fatto male nella mia infanzia ed adolescenza.

E se non odio le persone a cui voglio bene, e odio chi ha fatto in modo che si sentissero così… beh, questo discorso si collega a tutte e tutti.

Anche se non capisco perché chi non vuole fare del male (e non lo fa), ci debba andare di mezzo. Mah!

Odio chi mi colpisce nel momento in cui sono più debole. Odio chi non mi ha aiutato quando ne avevo bisogno.

Dandomi le colpe, piuttosto che sostegno.

Quante volte potrei aver sentito:

  • Eh, se ti prendono in giro, cambia atteggiamento, vestiti diversamente…

Come se la colpa fosse mia.

È LO STESSO RAGIONAMENTO dello stupro: “è colpa della donna che si è vestita in quel modo”.

Io forse non ho mai odiato, no.

Però sono sempre stato incazzato contro questa merda.

Che non si pensi mai, che non sappia cosa sia la vera sofferenza.

Perché, fidatevi, riuscire a non odiare e diventare come dicono: “Cinico”, è la più grande sofferenza possibile.

Sopportare tutto, manco fossi il Messia…

E non è che ci creda più di tanto a queste cose, ma… non lo faccio per spiritualità o religione,

ma per salvarmi.

Se ti va, supportami, seguendo il blog, i miei social media, ascoltando i podcast, e condividendo i miei contenuti!

E/o lasciando un like e commento, per farmi sapere se ti è piaciuto!

Mi faresti un grande piacere 🙂

Grazie mille, in anticipo. 😊

Trovi tutto qui sotto

👇👇👇

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...