Recensione:”Castlevania” (Serie tv)

Ho finito da poco tempo l’ultima stagione, che mi ha fatto venire il dubbio se fosse finita e, a quanto pare, è così.

In effetti mi sembrava un giusto finale della serie, anche se ha lasciato ampi dubbi sul destino di alcuni personaggi interessanti, tra cui, lo stesso Isaac.

Ho giocato ad alcuni titoli della serie, e i miei titoli preferiti sono stati quelli in 3D, la serie di “Lords of Shadow”.

Ma, non ho giocato a quello da cui è stata tratta la serie, perché mi è mancato di possedere il mezzo per farlo.

Ad ogni modo, siccome conoscevo la serie di videogiochi, sono stato attratto dalla serie animata, che ha dei grandi pregi: innanzitutto le animazioni. La qualità dei disegni, dei movimenti, i combattimenti, si vede che sono il risultato di un grande lavoro, svolto con professionalità, e cura del dettaglio.

Dico subito, che ve la stra-consiglio.

(come al solito, se non l’avete vista, fate attenzione: contiene spoiler.)

La storia, è un’altra componente di grande spessore, non ha nessun “buco”, ed è anch’essa curata bene.

Infine, i personaggi: ad ognuno di loro è stato dato un preciso ruolo, che ricoprono alla perfezione: ognuno di loro è un ingranaggio della storia, non solo i protagonisti.

Si può parlare al plurale, dato che ritengo Trevor, Sypha e Alucard, con la medesima importanza. Infatti, ho gradito questo spazio che hanno tutti i personaggi, appunto. Con dei minuti a puntata, dedicati ad ognuno di loro, con il giusto “focus”, secondo me.

Dracula stesso, è un personaggio molto ben curato, la sua storia viene raccontata così bene, che quasi ti metti dalla sua parte, quando ti accorgi che cose come l’inquisizione, hanno strappato anche troppo.

Dracula voleva vendicarsi della sua amata, ma, in fondo, quante persone innocenti erano state ingiustamente bruciate vive? In un certo senso, è come se il vecchio vampiro, si facesse “vox populi”.

Peccato che poi voglia, in realtà condannare l’intera umanità, ma “dettagli”.

Che villain particolare, però, no? Non è banale, e, concentrandosi su di lui, quasi lo si compatisce, e non solo: possiamo, per larghi tratti, sentirci come lui.

Lui e molti altri personaggi. Mi ha intrigato molto Isaac, insieme ad Hector, che, dopo la morte di Dracula, vivono due percorsi completamente diversi.

Isaac, cambia per davvero. Comprende molte cose, e non ha più lo stesso odio verso l’umanità che aveva imparato a disprezzare.

In modo particolare, mi è rimasto impresso nell’ultima stagione, quando parla con calma e saggezza con Hector, dicendo che “dovevano andare avanti”, che ormai, la loro vita con Dracula, doveva essere lasciata indietro. Che il tentativo di riportarlo in vita, non serviva.

“Let him sleep, Hector”.

Parla di un futuro, dice che non ci aveva mai pensato, perché non aveva mai creduto di averne uno.

Questa scena è come se fosse capitata nel momento giusto, anche per me. mi sono rispecchiato in Isaac, in un certo senso, dato che anche per me, era tempo di lasciare andare qualcosa del passato, e di cominciare a pensare al futuro, che non c’è solo un eterno presente.

E questa è solo una delle tante caratteristiche della trama e della profondità donata ai personaggi, che rappresentano, non solo loro stessi e le loro personalità, ma anche quelle di molti di noi.

Una storia che ha dei “mostri”, ricordandoci quanto l’umanità sessa può esserlo, usando i demoni e i vampiri, come esagerazione dei nostri desideri, brame ed ambizioni.

Credo che ci siano numerosi messaggi filosofici, morali, spesso siamo disposti talmente a tanto, che potremmo fare come Saint-Germain.

E, nelle ultime due stagioni, si cede un miglioramento qualitativo, si può dire che l’assenza di Dracula, non è pesata per niente, è stato sostituito degnamente.

E ripeto, le animazioni: negli scontri finali, vengono eseguiti alla perfezione. Intrattenimento di prima qualità, capace di farci restare “incollati alla sedia”.

Intensità, musica con la giusta atmosfera, luci, inquadrature…

Non ho trovato particolari difetti, insomma. Forse, le prime stagioni erano un po’ lente, e forse, non tutti i personaggi avevano lo stesso carisma, e la stessa necessità di essere rappresentati.

Ad ogni modo, il mio giudizio personale sulla serie, è perfettamente positivo. Darei un 9.5.

.

Se ti va, supportami, seguendo il blog, i miei social media, ascoltando i podcast, e condividendo i miei contenuti!

E/o lasciando un like e commento, per farmi sapere se ti è piaciuto!

Trovi tutto qui sotto

👇👇👇

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...