Il Male che Fanno gli Uomini.

A volte le persone non ci credono, amici, che sono più grandi di me, alla malignità delle persone, apparentemente normali, e semplici.

Quasi gli sembra difficile che qualcuno possa farti del male, e possedere un desiderio concreto di rovinarti la vita e i rapporti.

Ma, non lo pensi da furioso, da paranoico, da depresso, ma con una lucidità mai vista prima.

Ad un certo punto, lo sai perfettamente, senza altra ombra di dubbio, lo sai che la malvagità è nella natura umana, che ci sarà sempre qualcuno invidioso del tuo legame con una persona, che vorrà allontanarvi, e sabotare il tuo affetto.

Bisogna stare attenti, perché potrebbero non essere tutti esattamente contenti del tuo bel rapporto con una ragazza, forse per invidia, forse perché anche a loro interessa, e, a volte, la spiegazione non esiste, è un po’ come Joker:

“Some men just wants to watch the world burn”.

A volte, non c’è proprio una logica, ma è così, è proprio nella natura umana, che anche se spesso, guardiamo dall’altra parte, cercando di vedere il buono, dobbiamo anche ricordare le brutalità e le bestialità di cui è capace.

Quindi, in fondo, perché stupirsi per qualcuno che vuole portarti via una persona che ami, una cosa a cui tieni, o qualcosa per cui ti sei impegnato tanto? Se, come ben sappiamo, ci sono crimini ben peggiori?

Questo non può e non deve giustificare mai il male.

Io non credevo che ci fosse qualcuno capace di spingere una persona, a spingermi via dalla sua vita, e ora, con totale lucidità, posso capire che molti, come fanno tutti gli uomini, si coprono dietro maschere di apparente razionalità, maturità, onestà, giustizia, perché non sono capaci per primi, di ammettere a loro stessi, di essere veramente capaci di provare tali sentimenti: di ingannare le persone, per farle soffrire, perché non vogliono che tu abbia a che fare con chi ami, magari dandoti la faccia di qualcosa che non sei… mai stato.

E poi? E poi se sei come me, quasi ti convinci, inizialmente che sia stata davvero colpa tua, ma poi, dopo aver smesso di stare male, comprendi che non sei tu “il mostro”.

C’è chi prima ti accoglieva, ti voleva bene, ti faceva stare a tuo agio…

Fino a quando, fai qualcosa che “non va bene”: provi sentimenti.

Anche l’altra persona li prova, ma in modo diverso. Ed è lì che entra la cattiveria, senza dare la possibilità di chiarire il dubbio, qualcuno ne approfitta, e fa in modo che ti separi.

Mettendo in testa all’altra persona, idee sul tuo conto, completamente sbagliate: come se tu volessi davvero farla soffrire, provare a stare con lei ad oltranza, insistendo sempre, e mettendo la paura che qualsiasi cosa faccia, anche solo un saluto, significherebbe che ti “fai i film”.

Dopo tutto questo caos, posso affermare con perfetta lucidità che OVVIAMENTE non è così, e che non lo sarebbe stato.

A me bastava vederla, parlarci, averci a che fare.

E io credo che il mondo sia sbagliato, non so chi abbia messo in testa idee talmente strane alle persone, come se fossero tutte uguali, sempre disposte a farti soffrire, a farti del male.

E invece, io ed un altro amico, volevamo solo bene alle nostre pazze donne.

E qualcuno, le trattò male, qualcuno fece davvero il male di cui hanno tanta paura, di cui però, noi, non siamo capaci.

Chiunque fa soffrire una donna, merita solo il male. Anche perché, poi, guardale… si trovavano la felicità davanti…

… e gli hanno dato un calcio.

Quanto male esiste nel mondo, e quante persone, spesso, si tuffano dentro, invece di voler smettere di soffrire?

Ogni uomo è capace di fare del male, senza motivo, molto spesso.

E senza nemmeno rendersene conto.

“Your bedtime story is scaring everyone
But you make me understand
The evil that man do”

.

Se ti va, supportami, seguendo il blog, i miei social media, ascoltando i podcast, e condividendo i miei contenuti!

E/o lasciando un like e commento, per farmi sapere se ti è piaciuto!

Trovi tutto qui sotto

👇👇👇

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...