Recensione:”Noi, Loro, Gli Altri” di Marracash.

Se volessi guardare anche il video, è qui:

Come ogni sabato, eccoci qua a fare una recensione musicale. È uscito da poco il nuovo album di Marracash:”Noi, Loro, Gli altri”.

Che ho ascoltato mentre facevo la mia corsetta mattutina, e ho fatto “in tempo” ad ascoltarlo tutto.

Come detto per altri album dei rapper/cantanti più famosi, e a Milano, ci sono mezzo più potenti, e la qualità della musica è migliore. (Sperando di non dire qualcosa di troppo scontato).

E non è un album troppo commerciale, secondo me. Uno dei più grandi pregi di Marra, a mio modesto parere, è il fatto che, nonostante sia famoso e ricco, ha comunque mantenuto nei testi, e in sé, una parte “conciuos rap”, un po’ come Tupac, insomma. (Senza fare paragoni tra i due, ovviamente).

Ovvero, a differenza di molti, ha mantenuto, una certa identità. Questo album è molto attuale, dato che appunto, fa riferimenti a tutto quello che succede ultimamente in Italia, (e non solo).

Si riferisce (suppongo) allo stesso Fedez, specialmente quando da una parte dice che ora sei “politicamente corretto”, ma prima… tutt’altro.

“Qualcuno ci salvi dall’ipocrisia”.

Oggi si millanta una grande libertà di essere sé stessi, di non avere addirittura sesso, ma non c’è ancora alcuna libertà di essere poveri. Quindi, non esiste una vera e propria libertà di espressione.

I concetti che esprime Marra nel suo album, sono cose che penso da tempo.

Forse, se addirittura uno come lui ne parla, è diventato anche fin troppo evidente, il limite (o i limiti), della società odierna, e dove la mentalità ci sta conducendo.

In fondo, è come una tacita dittatura: con gli influencer di oggi, sembra che si voglia omologare un po’ tutti, distruggendo così, per davvero, le libertà ed identità che appartengono esclusivamente all’individuo che le vive in prima persona.

E questi sono concetti interessanti, che si collegano alla bellezza dei testi, e della musica, e (sempre e comunque), la loro alta qualità.

Molto interessante lo skit di Fibra, la titletrack:”Noi, Loro, Gli Altri”, in cui l’artista afferma come, nella vita, è capitato di  essere in più modi.

Dividendo il “Noi”, in persone che fanno quello che gli piace, e vogliono andare avanti così, il “Loro”, come le persone che dall’esterno, non fanno altro che criticare, e “Gli Altri”.

Vi copio il testo da Genius:

“ Noi, loro e gli altri
Noi vogliamo quello che hanno gli altri
Gli altri vogliono quello che abbiamo noi
Ma noi chi?
Io so solo che volevo essere uno di loro per non essere come tutti gli altri
Ma nella vita mi è successo di essere sia noi, che loro, che gli altri
Noi siamo qui a fare quello che ci piace
Loro sono là fuori che criticano
E tutti gli altri sono intorno che tirano avanti
Potessi scegliere? Scelgo centomila volte noi
Ma è un attimo che ti ritrovi in mezzo a loro o che finisci male
Come tutti gli altri”.

È un altro dei concetti dell’album che mi ha colpito. Io, a questa conclusione, ci sono arrivato da lungo tempo: che in qualche modo, nella vita cambi sempre posizione, (pur rimanendo sempre te stesso).

L’intero disco mi è piaciuto completamente, l’unico pezzo che non ho amato al 100%, è stato quello con Blanco.

Avevo un po’ storto il naso, leggendo il nome di Calcutta in:”Laurea ad Honorem”, però che bei pensieri anche qui!

Insomma, anche questa mi è piaciuta moltissimo:

“Sei giù di umore (Anche se non lo fai vedere)

Non sei all’altezza della situazione (Almeno credi tu)

Sorrido, eccome (Perché fosse per me)

Io ti darei una laurea ad honorem (Na-na-na-na)

Mi chiedo: “Come?” (Come fai?)

Sai galleggiare tu sopra il dolore (Io non so farlo)

Riuscire ad amare ancora (E ad essere grata)

Non ti sei fatta portare via il cuore (Na-na-na-na)”

Comunque, anche il pezzo con Gué è eccellente, che mi “ricorda” che sono una coppia devastante.

E non solo: gli ultimi dischi di Marra, da “Status” in poi, sono sempre bellissimi, lui, “invecchiando” diventa più esperto, maturo, ed abile.
“Santeria”, con lo stesso G.U.E., era qualcosa di fantastico. Il Marra di oggi, mi piace molto più di quello di ieri, sinceramente.

E niente, un bel 10, sincero.

Fatemi sapere cosa ne pensate voi, guardate il video (che trovate anche in cima a questo articolo), e ci vediamo la prossima volta.

Buon sabato sera e buon fine settimana!

Se la sfrutti, lei ti cerca, dopo ti presenta la parcella (Il conto)

Siccome tutti dicono cazzate poi non si sputtanano a vicenda (True)

No, non esce dal suo personaggio perché si vergogna di chi è (Fake)

Porta fino in fondo questo inganno se no sarà lui ad affondare te

Ti sconsiglio di fare il nababbo dopo che hai fatto due numeri (No, bro)

Quindi no, non arrivare in Lambo, tienili per la security (Ahah)”

.

Se ti va, supportami, seguendo il blog, i miei social media, ascoltando i podcast, e condividendo i miei contenuti!

E/o lasciando un like e commento, per farmi sapere se ti è piaciuto!

Trovi tutto qui sotto

👇👇👇

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...