Lasciar Andare.

Non sono bravo a lasciar andare.

Non mi è mai piaciuto farlo.

Ho sempre voluto pensare positivo,

che a tutto c’è un modo migliore, una soluzione.

Un altro modo.

È tutto un frainteso.

Posso fare di meglio.

Mi dispiace. A volte è così.

.

Stasera ho visto una puntata di “Cobra Kai”, dove Daniel e Johnny per un po’ riescono a mettere da parte gli screzi e scoprono di avere più punti in comune di quanto credessero. Si capiscono per un po’. Riescono a stare bene insieme.
Il contrasto precedente era causato da …beh, pregiudizi, alla fine.

A volte è così, quando si smette di litigare, di andarsi contro.

Si possono trovare nuovi amici, com’è strana la vita, no?

.

Io non sono bravo a lasciare andare.

Preferisco mantenere.

Quando lo devo fare mi fa malissimo,

in modo particolare se lo faccio con persone a cui ho voluto bene.

Che schifo queste regole della vita.

Io non mi sarei mai separato da nessuno.

Né da quei vecchi amici con cui ho condiviso tante più cose,

di quanto io condivida con quelli di oggi.

Che palle.

Continue reading →

Ti saluto.

Alla fine l’ho fatto.

Ho deciso di smettere di pensare agli errori del passato.

Mi sono preso le responsabilità, specialmente quelle con me stesso.

Sai, alla fine mi prendo la colpa.

Mi sono comportato in un modo non mio,

non ho dato alle cose più importanti la priorità.

Non è vero che volevo forzare qualcuno a vedermi in un modo,

forzarle ad essere amato.

Se è questo il messaggio che è stato recepito,

è fuori dubbio che io abbia creato queto malinteso.

Mi incolpo, perché ora sembra che io sia un pazzo paranoico.

Che cosa diamine ho fatto, un pasticcio.

Di nuovo.

Per l’ennesima volta, ho perso.

Ho perso qualcosa a cui tenevo.

E quindi ora prendo il dolore amaro di essermi fatto del male,

libero da qualsiasi responsabilità le altre persone.

Mi libero di ogni catena che ha intrappolato il mio cuore.

Alla fine l’ho fatto, ho strappato qualcosa,

ho sanguinato dentro di me.

Ha fatto male.

Ora però, voglio davvero riprendere in mano tutto quello che sono.

Questo modo di comportarsi, di vivere.

A me non va più bene.

Ti saluto, quindi.

Saluto una volta per tutte il mio passato,

il me di prima.

Continue reading →

#Poesia: ” #Insoddisfazione.”

È il sentimento più tipico che ho.

Delusione, insoddisfazione.

La consapevolezza che potevo, che posso fare di più.

Se fossi stato, se fossi messo nelle condizioni di poterlo fare.

Ora però, basta con il veleno e ossessioni.

Devo levarmi queste cose dalla testa.

Mai più il pensiero negativo deve dominare.

Questi sono pensieri che alimentano l’odio,

sono cose che mi riempiono di vuoto.

Non c’è amore.

Per gli altri, per me.

Io non mi voglio chiudere in un solo modo di vivere,

di vedere le cose.

Non voglio mai essere fermo,

in un punto fisso.
Non condivido chi pensa che esistano regole fisse,

chi non crede che le cose cambino.

Continue reading →