Se dio esiste,

non è nelle statue,

non è un idolo,

come i pagani.

Se dio esiste,

non è solo nel domani.
Se Dio esiste,

se ama,

non punisce.

(altro…)

Alessandro del Piero, il” Pinturicchio”. Il giocatore che mi ha fatto amare il bianconero. Ed è la prima bandiera, il primo “amore”. Nessuno ha sostituito l’affetto che ho provato per lui: un idolo, un “eroe” di infanzia-adolescenza-gioventù.

Oggi non ho più quella cosa di un tempo, di amare un personaggio in quel modo, oggi è grande ammirazione e stima, verso certi calciatori o artisti. Se nella musica il mio idolo è Kaos, nel calcio è Del Piero.

Forse una certa “perdita” dell’ingenuità, che non mi ha, diciamo “permesso” di amare allo stesso modo Buffon, Chiellini e altri… Un po’ Marchisio mi ha ispirato la stessa cosa. Quelle persone che vedi che sono brave sia dentro, sia fuori il campo…

E devo ammettere che il passaggio di Buffon al PSG e lo strano ritorno, hanno un po’ rovinato il romanticismo, verso di lui. Da ragazzino amavo i portieri e Buffon; ma l’amore per la Juve. È nata da Alex.

Non si può dire sia stato il più forte che abbia giocato con noi, ma era sicuramente un gran calciatore! Non era però solo la classe a colpire: ma la grinta, la voglia di impegnarsi, di sudare, di dare tutto per la maglia. Questa “magia”, ahimè, si sta perdendo. Forse siamo l’ultima generazione ad aver visto personaggi simili. Come Totti alla Roma, Zanetti all’Inter, Maldini al Milan… è un’era di decadenza degli eroi e degli idoli.

Forse è “colpa” della globalizzazione, o del consumismo… O forse è il calcio che è cambiato, insieme alle difficoltà delle squadre. O forse i calciatori di oggi, sono meno forti di quelli di un tempo.

Dubito rivedremo tanto presto un nuovo Francesco Totti.

Può darsi che ormai, il mondo stia andando verso una concezione “normalizzante”, più verso un “antieroe”, l’umanizzazione dei personaggi, questo, credo che stia prendendo piede anche nel calcio.

(Casomai voleste leggere il mio articolo su  questo tema: https://loscrittorevolante.com/2020/11/28/analisi-la-decadenza-delleroe/ )

(altro…)