“Un Piromane in Ferie” Episodio 22°

Come ogni martedì, menù fisso con una nuova puntata!

Qui trovate l’elenco con tutte: https://loscrittorevolante.com/tutte-le-puntate-deil-piromane-in-ferie/

Riassunto dell’ultima: Giogio trova un ragazzo e ci fa amicizia. Si rende conto di diverse cose sulla Calabria, e decide di aiutare qualcuno, senza farsi scoprire.

Nel frattempo, la sua ossesisone ha dei momenti altalenanti…

Marco “Supermarco”, ha trovato quella che potrebbe essere la prima prova sui misteriosi incendi. Ha praticamente rischiato la vita… Ora si domanda come potrebbe sfruttarla a suo vantaggio.

Ed eccoci al:

22°:

Marco si sentiva carico: aveva scoperto un’eventuale prova. Pensava di scoprire da dove provenissero quelle candele.

Come un vero detective professionista, decise di andare a cercare per negozi, qualche candela che somigliasse a quella che aveva “salvato”.

Preso dal nuovo entusiasmo, cercò un negozio del genere nei paraggi: iniziò dal paesino proprio sotto il luogo da cui si trovasse.

Non c’era però molto laggiù. Iniziò però a sospettare, che il misterioso piromane si trovasse proprio in una di quelle case, o in qualche B & B nei paraggi.

Aveva un atteggiamento, a causa dell’entusiasmo, molto circospetto. E, senza volerlo, cercando tra quelle poche case di campagna, sembrò quasi stesse spiando una ragazza, che usciva da casa sua, proprio in quel momento.

La giovane aveva i capelli castani, lunghi, era abbastanza alta, gambe lunghe. Aveva degli occhi castani luccicanti, profondi.

I due si guardarono, il buon Supermarco la osservò per qualche secondo. Si rese conto che la situazione fosse imbarazzante.

Però, gli sembrò di riconoscerla.

<< Oh, cazzo.>>

Continua a leggere ““Un Piromane in Ferie” Episodio 22°”

“Un Piromane in Ferie” – Episodio 20°

La trama si infittisce ora: è tempo di entrare nel vivo del romanzo! Che ho deciso di far uscire ogni martedì alle 17:00. Ora che è estate mi è tornata un po’ di ispirazione!

Riassunto puntate precedenti: Due persone di età diverse, appartenenti a mondi diversi: Marco e Giorgio.

Hanno problemi simili, ma ognuno dei due risponde in maniera diversa. Uno riesce a trovare la speranza, l’altro, nell’ossessione complusiva.

Marco vuole diventare investigatore e trova il modo per iniziare, Giorgio, si è perso nelle fiamme dell’amore.

Qui trovate la pagina con TUUUUTTE le puntate: https://loscrittorevolante.com/tutte-le-puntate-deil-piromane-in-ferie/?frame-nonce=74fa660aa7

E finalmente, quel giorno, due mondi si stavano per incontrare, un giorno di metà settembre, in cui il caldo era ancora pesante. Marco si svegliò direttamente con il puzzo di fumo nelle narici. A volte era andato addirittura a dormire con il puzzo del fumo che veniva da fuori.

Forse i piromani erano più di uno, forse quello che cercava, non si fermava mai.

Voleva chiudere le finestre, ma temeva gli facesse troppo caldo.

Si affacciò e vide levarsi dalle montagne, l’ennesimo fumo.

Non esitò, prese subito l’auto, senza nemmeno bere un caffè e partì.

Andò verso le montagne, conosceva quella zona… Era sopra una cava. A causa degli scavi, probabilmente abusivi, avevano denudato parte della montagna.
Era uno spettacolo strano, ed era così palese, che non si poteva distogliere lo sguardo da essa.

Ci sarebbe voluta una mezz’oretta per raggiungerla, ma il buon Supermarco, si era svegliato determinato, sicuro, dopo mesi di paure, paranoie. Spesi a combattere i demoni del suo passato.

Ormai sentiva anche la speranza di cambiare, di un futuro migliore…

Un futuro, totalmente di verso da come se l’era immaginato, molto più roseo, senza dover pensare alle persone perse, ma pensando in qualche modo miracoloso, di ritrovarle, in un modo diverso. Marco aveva finalmente imparato, dopo quell’estate, ad avere maggiore fiducia in sé stesso.

Aveva capito che cercare consigli ed opinioni altrui, era una cosa ben più tossica di quanto sembrasse.

Insomma, Marco era ormai autonomo, e desiderò di rivedere la ragazza che amava, un giorno e molto di più.

Qualcuno gli disse che era “troppo ambizioso”, come se Marco non meritasse ciò che desiderava, come se il mondo o gli altri dovessero decidere per lui.

Continua a leggere ““Un Piromane in Ferie” – Episodio 20°”

“Un Piromane in Ferie” 19°Episodio.

In fondo, “il mondo è paese”. Non è detto che ci siano certe mentalità, solo in alcuni posti del mondo. Forse, un uomo come Giorgio, era semplicemente cresciuto nel posto sbagliato.

Ormai aveva smesso da…Non si ricordava nemmeno lui quanto, a confrontarsi con le altre persone dei suoi problemi. Un po’ fu anche quello che lo portò alla pazzia, all’isolamento. Non si sentiva capito, non era capito, di fatto.

Era stanco di sentirsi dire da parte di altre persone, quello che poteva e non poteva fare, che era sbagliato amare.

Veramente?

Era “sbagliato” essere innamorati di una donna, provare sentimenti.  Era ormai disgustato da come certi processi della società odierna avessero, in qualche modo, plagiato la mentalità umana.

E spesso urlava rabbioso:<<E perché qualcun altro deve avere quello che voglio io? La verità è che mi sottovalutate! Vi farò vedere io. Io merito di essere felice con chi voglio io… La farò innamorare di me. E se è una puttana, ebbene, sono innamorato di una puttana, contenti?

Cercano di abbindolarmi con la scusa che dicono che non sono uno con i soldi, muscoloso, tatuaggi, macchine…

CHE FIGLI DI PUTTANA! E osano definirsi amici? Gli amici dovrebbero credere in te, darti una mano, supportarti, non ripetere in continuazione, cose come “è palesemente sbagliato!”, “Non ce la farai MAI!”

Che cazzo! Con chi ho a che fare? Narcisisti, persone che vogliono avere ragione, così che vanno a dormire più tranquille, MI DOVEVATE AIUTARE, MALEDETTI!>>

Continua a leggere ““Un Piromane in Ferie” 19°Episodio.”