#Poesia:”Cercatore d’Oro”.

Sono un cercatore d’oro,

voglio tutto,

ma so che per averlo, ci vorrà tempo.

Dovrò scavare e cercare la pepita d’oro.

Magari è bello essere ricchi, fighi, di successo,

ma c’è chi ci è nato.

C’è invece chi, come me, deve sudarsele queste cose.

Sono un cercatore d’oro, come Zio Paperone.

Anni di fatica,

per costruire la sua ricchezza.

Impegno, sacrificio,

vivendo in un mondo del “tutto e subito”,

io sto nel “poco e domani”.

Ma ogni “poco”, costruisce il mattone del tutto.

La costruzione di un palazzo.

Ogni sbaglio, ogni esperienza,

costruita per un palazzo perfetto.

La pepita d’oro “uovo d’anatra”,

quella che consente di diventare ricchi.

Continua a leggere “#Poesia:”Cercatore d’Oro”.”

#Poesia:”Addio”.

Addio,

un po’ lo detesto,

dico addio,

anche se non l’ho chiesto.

Dico addio ad una parte della mai vita,

ad una parte di me, della mia partita.

Della mia sfida infinita,

come questa salita.

Dico addio io,

dopo, in ritardo,

perché non volevo farlo.

Il mio cuore non lo vorrà mai,

sarà qui per te, se tornerai.

Continua a leggere “#Poesia:”Addio”.”

#Poesia: ” #Errore”.

Quanto sarebbe meglio sbagliare in quelle cose a cui non tieni veramente,

magari meno, che ti aiutano comunque a capire e crescere

senza rischi?

Senza il rischio di starci male,

quindi anche il rischio di non capire, il vero errore?

Perché un dolore troppo forte, ti acceca.

Sono una persona sensibile, quindi sì,

le emozioni le sento di più

ed è per questo che fanno più male.

E si esagera a volta con la severità, ipercriticità,

sembra che ad un certo punto si sbagli a provare emozioni,

ad essere infatuati, innamorati,

a voler bene,

ad essere in un certo modo,

ad essere nati, nati “sbagliati”.

Come dice una vecchia canzone…

Continua a leggere “#Poesia: ” #Errore”.”