#Poesia:”Fuoriluogo”.

Sempre fuori luogo,

anche se

voglio far parte del luogo.

Sempre qui, a scrivere per sfogo.

Mi sento fuori da questi contesti,

questa umanità,

che parla,

ma non legge i testi.

Non capiamo mai,

cosa proviamo.

Cosa sentiamo,

e non capisci quello che hai.

Continua a leggere “#Poesia:”Fuoriluogo”.”

#Poesia: “è più facile”.

È più facile dire una qualsiasi frase fatta,

piuttosto che affrontare il problema.

È più facile dire a qualcuno “verità assolute”,

piuttosto che aiutarlo e indirizzarlo verso le sue.

È più facile dire “palesemente sbagliato”,

piuttosto di cercare di mettersi nei panni e nel cuore dell’altro.

È più facile cercare di imporre regole generali,

piuttosto che capire che ogni uomo ha le sue.

Non dirmi che sei “dalla mia parte”,

se poi nemmeno rispondi quando ho bisogno,

perché allora uno resta solo:

di conseguenza bisogno solo di sé stessi.

Non dirmi che sei “dalla mia parte”,

se pensi che qualsiasi cosa io faccia sia sbagliato,

solo dal tuo punto di vista.

Perché far pensare di essere inadatto a qualcuno, non lo aiuta,

lo annichilisce.

È più facile essere severi, piuttosto che andare incontro agli altri.

È più facile.

È più facile dire a due persone che non si capiranno mai,

piuttosto che indirizzarle verso una comunione,

è più facile dividere e distruggere.

È più facile fingere…

È più facile tagliare, che capire i sentimenti e le emozioni.

È più facile, cercare di conformarsi agli altri, quando sappiamo benissimo, in fondo,

che siamo tutti diversi e tutti ci fanno schifo.

E poi… Rieccomi qui.

Chiuso nella mia fortezza,

a capire tante cose…

a sentirmi sempre più solo.

Perché nessuno è come me…

Annunci