Tag Archive for ‘Strigo’

#Episodio del #Podcast – #Audilibro: Primo capitolo de #Ilguardianodegliinnocenti

Vi porto in formato audilibro, un atmosferico episodio, in cui vi leggo il primo capitolo de:”Il Guardiano degli Innocenti”, da una delle mie serie preferite fantasy, il famoso fenomeno:”The Witcher”, su cio hanno prodotto la famosa serie di videogiochi della CDProjekt. Cliccate qui per una recensione che feci tempo fa su di essa: https://loscrittorevolante.com/2020/11/03/pensiero-recensione-sulla-storia-di-the-witcher/

La Tempesta/The Thempest – William Shakespeare (English and Italian!) Lo Scrittore Volante.

Leggiamo in maniera teatrale, l’opera di William Shakespeare, “La Tempesta”. In inglese e Italiano, così, com’è il libro, è pazzesco, sì.I’m going to read, in a very MACCHERONI- theatrical way, “The Tempest” of William Shakespeare. English and Italian, just like i’ts written on the book. This is crazy, I know.Mi trovi anche su #Spotify e #AmazonMusic! Se ti va, supportami, seguendo il blog, i miei social media, ascoltando i podcast, e condividendo i miei contenuti!E/o lasciando un like e commento, per farmi sapere se ti è piaciuto! Mi faresti un grande piacere 🙂Grazie mille, in anticipo. 😊Trovi tutto qui sotto 👇👇👇Blog: https://loscrittorevolante.com/Insta: https://www.instagram.com/loscrittore.volante/Twitter: https://twitter.com/LoVolanteFacebook: https://www.facebook.com/loscrittorevolanteTumblr: https://loscrittorevolante.tumblr.com/Linkedin: https://www.linkedin.com/in/lo-scrittore-volante-bb6688210/Podcast: https://www.spreaker.com/show/weeklyraphttps://www.spreaker.com/show/lo-scrittore-volanteSpotify: https://open.spotify.com/show/41zvqBb27ZYZU9EPGBUiA6?si=AuH_H56CTtuRzYuP3EJD1g&dl_branch=1
  1. La Tempesta/The Thempest – William Shakespeare (English and Italian!)
  2. "Una questione di prezzo" -3°parte e" La voce della ragione 5"
  3. La Luna e i Falò capitoli 30-31-32
  4. Poetry of the week:"Path"
  5. Poesia della Settimana – Avrei voluto Innamorarmi & In Amore vince chi … Resta.
Annunci

Link youtube: https://www.youtube.com/watch?v=rAqVpd4Ev7Q

Pensiero/Recensione sulla storia di “The Witcher”.

Pensiero/Recensione sulla storia di “The Witcher”.

Questa serie è diventata famosa soprattutto per i videogiochi. In modo particolare il terzo, “Wild Hunt”.

Anche io l’ho conosciuto tramite un videogioco, il primo della serie, nell’ormai lontanissimo 2010.

Già da allora però, ho saputo che provenivano da libri, scritti dal polacco Andrzej Sapkowski.

La serie tv l’ho trovata carina, fa anche luce su punti che non si trovano nei libri. Ahimè! Alcuni non sono stati nemmeno tradotti in italiano.

Ho comprato e letto l’intera serie, ed è diventata tra il genere fantasy, una delle mie preferite. Sarò “eretico”, ma per alcune cose l’ho anche preferita al “Signore degli Anelli”.

Son storie chiaramente, totalmente diverse.

Il protagonista, lo strigo Geralt di Rivia, che forse nella serie tv è anche troppo pulito, mentre nei videogiochi e nel libro puzza anche più spesso.

Ma Geralt è un “vecchio dentro”, anche se poi invecchia veramente. Un brontolone, che ha un suo modo di fare amicizia.

Anche se è privo di emozioni, lo “strigo”, infatti farà amicizia, o meglio, Dandelion (In italiano Ranuncolo, in polacco Jesker), si accollerà al nostro Geralt.

Ma cos’è uno strigo? (Traduzione italiana), è un mutante, un uomo mutato con incantesimi, per poter uccidere e sconfiggere mostri, quindi è “potenziato”, si può dire. Più longevo, resistente a veleni e immune alle malattie. (Chissà se lo sarebbe anche dal covid19.)

Quindi non è propriamente vero che non abbia emozioni, semplicemente, le cela molto meglio di qualsiasi altro essere umano.

Sangue freddo, per poter evitare di aver paura quando si uccidono i mostri.

Nei videogiochi, la storia nei primi due capitoli, è distaccata dalla principale, (ovvero, quella del libro). Si legano meglio nel terzo.

Infatti nel terzo esiste Ciri, il trascorso di Geralt, e tante altre citazioni ai libri, che prima non c’erano.

Comunque, il personaggio di Geralt, è quella cosa che nei libri, negli ultimi tempi ci piace tanto. La figura dell’antieroe.

Quello che è l’eroe, ma non è senza macchia e senza paura.

È pieno di macchie.  E la paura che ha più di tutte, è quella che abbiamo anche noi non-mutanti.

La paura di perdere chi ama.

E le macchie, son di sangue o interiora.

Nei libri si vede meglio la crescita del personaggio: da un witcher più giovane, che neanche avrebbe immaginato di volere una sorta di…

SPOILER ALERT. Se non avete letto il libro, o comunque giocato a Wild Hunt, vi consiglio di non procedere oltre.

O fatelo, se vi sta piacendo questo articolo. ❤

ftepx4Ku3ZSpC76aALJGz5-1200-80

Continue reading →